Tra osterie e robot

Sarà capitato anche a voi… Scorrendo le decine di titoli che in pochi secondi si susseguono sulle liste dei social media di trovare, dettate dal caso, delle combinazioni capaci di catturare l’attenzione per la loro dissonanza o, ma è la stessa cosa, per la loro concordanza. Talvolta tragiche, altre comiche, sono uno dei tanti segni…

Ma cos’è questa osteria

Qualcuno si chiederà perché io insista nel citare questa Osteria: La Civichella di Silvano Baldassarri. Dal post datato 2013 non è cambiato certo l’indirizzo, non la ristretta carta delle proposte, forse il futuro dopo un incerto periodo affrontato «a muso duro» da Silvano, Slow Food l’ha inserita nella sua ultima guida, quella targata 2017, la…

La riscossa del Quinto Quarto

«Uno continua a lavorare in cucina perché i cuochi sono come il quinto quarto, quell’ossimoro di macelleria che significa scarto e inesistenza, l’unica parte dell’animale che dice se sai cucinare o no, se sai vivere o no. È facile vivere da filetto, da scamone. Solo un artista sa vivere da trippa, cervella, intestino, milza, o da…

Il piatto del mese, due anni e non sentirli

Due anni, dodici incontri, dodici ricette, tante persone, tanti prodotti, tanta convivialità… Potrebbe essere la sintesi di quello che è stato Il piatto del mese. Un prodotto tanti racconti, iniziato a giugno 2015 e terminato pochi giorni fa, il 16 dicembre 2016. Voluto e organizzato dal Comune di Brescia e Cast Alimenti è stato una sorta…

La terza via (allo spiedo bresciano)

Mi era in qualche modo sfuggito il tempo per questo post sullo spiedo, occasione una serata voluta da Michele Valotti, cuoco e gestore della Madia di Brione, per celebrare attraverso una sua interpretazione il più simbolico piatto bresciano. Ma un appunto di Marino Marini – ancora suo a mio avviso uno dei più felici contributi…

Il Clinto e l’ambiguo fascino dei ricordi

In calce a un mio articolo dedicato a un microbirrificio di Capriano – Open day dai fratelli Trami per gustare la birra d’autunno – pubblicato venerdì 6 novembre sulle pagine bresciane del Corriere della Sera è apparso ad opera di un lettore il seguente commento «A Capriano del Colle una volta si beveva un vino…

Il pranzo di Natale 2014 nella ristorazione bresciana

Ci si vergogna un poco, almeno a me capita, quando i post sono prevalentemente compilativi, e se non fosse stato per il numero di visite al precedente «Pranzo di Natale», la sua stesura risale al 2010, difficilmente sarei caduto nella trappola. Ma tant’è… Ed eccomi a riunire alcuni menu natalizi opera di trattorie, ristoranti, agriturismi…

Sei menu per la Pasqua 2014

Da pochi giorni è visibile negli spazi dedicati alle affissioni un manifesto a cura di Animal Amnesty raffigurante l’Agnus Dei, dipinto di Francisco de Zurbarán,  e il claim «Loro dopo tre giorni non resuscitano» per la campagna «Questa Pasqua #ScegliVeg!». Chiaro l’invito a non consumare carni caprine e ovine come da tradizione. Parlando tempo fa…

D’altri diluvi… Elenco omeopatico di colombe bresciane.

Ho rinunciato quest’anno al consueto elenco di proposte per il pranzo di Pasqua, non voglio tediare con le ragioni di questa mia decisione, peraltro composita, frutto del concorso di più motivi. Ma la richiesta di un amico, mi chiedeva alcuni indirizzi bresciani, mi ha convinto a stenderne uno brevissimo sulla Colomba Pasquale, dolce simbolico che…

La Civichella Salumeria Osteria

Da circa quattro anni quando mi trovo nella provincia bolognese per alcuni giorni non manco di visitare un’osteria nel comune di Castel San Pietro Terme, all’incredibile, per me, indirizzo di Via Viara al civico 5029. L’avevo scoperta grazie alla guida del Gambero Rosso, che l’ha riportata sino all’edizione 2012, e da subito ne avevo subito…

Una Pasqua sottovoce in quel di Brescia

Pasqua è la festa più importante del cristianesimo ed è festa che riesce a sfuggire, più del Natale sicuramente, al tritacarne parzialmente inceppato del consumismo. Aiutano, non è sarcasmo, i tempi in cui viviamo, più attenzione, un poco più di rispetto in barba all’arcinoto proverbio nel trovarci, atei e credenti, seduti attorno a un tavolo….

Le tavole di Pasqua 2012

Una manciata, sei per l’esattezza, uno in più delle dita di una mano, di menu raccolti grazie alla rete e alla cortesia di alcuni ristoratori per dare un’idea del tutto parziale di come la ristorazione bresciana affronti la festività Pasquale. Se tempo e voglia mi assistono, perdonate la sincerità, seguirà una mia personalissima proposta. Di là dalla disponibilità…